Eventi

24h MTB

12h

6h

 

05-06/09/09 - 24 H VAL RENDENA

07/09/2009

Val Rendena propone il solito copione : acqua il venerdì e uno splendido sole il sabato e la domenica. Sandro Ducoli imperterrito sul ponte di comando.
Un migliaio i partenti tra essi tanti kulamula.
Si arriva il venerdì e si prende possesso dell'area assegnataci dal C.O. della Valle.
Come funghi crescono le tende e i gazebo, e poi in cima a garrirre (licenza poetica) le 4 bandiere Km sui loro pennoni. All'interno della Club-House anche gli amici del Tavabike, impegnati con noi nella CUP Team da 8.
Ritiriamo in una delle piazzetta del paese i pacchi gara, i numeri e i chip.
Il venerdì sera ci si sparpaglia un po' in giro a cena tra arrivi e inviti ufficiali.
Le premesse ci sono per ottenere risultati lusinghieri.
Il sabato mattina ha un inizio come nelle migliori  favole.
Nico ci fa trovare sulla tavola ben 30 brioches appena sfornate dal fornaio.
Mitico il nostro poliziotto!
Si preparano i mezzi e si indossano le divise da gara anche per le foto di rito, cerimoniale spesso trascurato da noi. In regia il Lotta.
Infatti fare le foto anche stavolta è quasi un impresa.
Alla partenza tra tante mtb  si segnalano 3 tandem : il solito di Robertino e Sergino, Il tandem-biga di quel "pazzo" Vettorel e udite udite il tandem KM in livrea pezzata con i colori della 24h..... Finalmente!
La gara parte e arriva .... Andiamo in cronaca.
Tra i singoli manca Luciano ...... Torna presto ti aspettiamo!
Livio "il conte" sbanca la categoria Only over 45. Con un ritmo forsennato si impone nettamente sulla concorrenza. E' tornato sui pedali ..... finalmente lui!
Raggiante sul palco con la maglia rossa del vincitore di categoria.
Wonder è fiduciosa. Il viaggio in MTB in Cile le ha caricato gambe e morale .... ma una caduta nella notte compromette la sua gara! Le botte procurano troppo dolore e la gara finisce purtroppo prima del dovuto. Alla prossima!
Luciana invece tiene duro finisce la gara in buona posizione .... e tiene sempre stampato sulla bocca il suo splendido sorriso.
Baccinelli un po' defilato inanella la sua 24h in modo romantico.
Per i Tava in pista il Lotta e il Mauri. L'inizio è promettante, tra i primi 10, ma poi il mal di schiena affossa l'Ivano furioso. Il Lotta si diverte e fa la sua parte.
Dal tandem l'altra vittoria di categoria (in realtà molta striminzita). Esperienza bellissima sotto tutti i punti di vista. Un tifo da stadio dentro e fuori la corsa .... Alla fine 200 km e nessun velo di stanchezza.
Complimenti al driver Pierre che ha condotto in maniera magistrale .... il toro!
Mi sa che sto tandem ha un futuro!
 
        

Team da 4: un disastro ... non annunciato.
I 4 stavolta fanno più danni che uno Tsunami!  Non ripetono le 24h di Cremona.
Alla prima difficoltà vanno in barca e anzichè remare si sciolgono come neve al sole.
Si ritirano dopo poche ore ... non vincono .... non salgono sul podio .... non portano punti significativi per la CUP ...
Riaprono un campionato .... ormai vinto. Gioiscono solo i rivali.
Sportivamente parlando una figuraccia!
Team da 8: tra un cambio e l'altro traccheggiano nella parte bassa della classifica, ma l'impegno non viene mai meno. E' piuttosto il parterre agguerrito dei concorrenti che si fa sentire. Se vanno sti trentini. Restano anche in sette (4 tava e 3 KM), perchè il Geko nello stesso punto di Wonderaffa cade e si fa male. Nulla di serio solo dolore che però gli compromette la gara.
Gli intitolano il guard-rail.
La fatica più pesante è aspettare i premi per i vincitori di categoria, sotto un tendone caldo che ti cuoce come un forno a micro-onde.
Fa un certo effetto Max & Pierre vestiti di rosso con la mucca come il Livio!!
Beppe e Checco part-time sbiciclettati ... ma sempre presenti.
Archiviata la pratica trentina da oggi si pensa a Roma ..... S.P.Q.R.
Forza KM ..... assorbiamo tutte le botte!
Max

logo