Eventi

24h MTB

12h

6h

 

24/10/2010 - GF LAGO GERUNDO (BAGNOLO CREMASCO - CR)

24/10/2010

Come sempre prima di avviarmi alla meta parto sempre in ritardo tra portare giù il cane, caricare l’auto, cercare un bancomat che con il mio solito fondo ne trovo ben due fuori servizio.
Volo in direzione Bagnolo, prendo il numero e comincio a vestirmi con un occhio a quello che sto facendo ed un occhio ai concorrenti per cercare di capire se sono forti, molto forti o schegge. La mia impressione vedendoli è che anche oggi farò la mia somma bella figura, pronostico azzeccato. Per fortuna oggi niente pioggia almeno si torna a casa “puliti”, la temperatura è mite e non c’è vento quindi prevedo niente freddo. Prontamente mi avvio nella zona partenza e vedo un numeroso manipolo di bikers che girano intorno ad un anello, e girano e girano quasi come fosse una passerella o un corso dove passeggiare, tutti lì a scaldarsi, Scambio due chiacchiere con l’amico Fabrizio dei Tava Bike, mentre da dietro il mitico Pierre mi sfotte dandomi del tappo, non nel senso dell’altezza ma nel senso della lentezza. Ci chiamano, ci si allinea, prima i senior e i veterani, poi i gentlemen e poi tutti glia altri. Anche qui faccio la mia bella figura, pensavo di essere in linea con i gentleman e invece niente di più sbagliato, i gentleman erano già partiti e quindi parto da solo come Don Chisciotte senza il prode scudiero. Dopo un breve tratto di asfalto si entra subito in uno sterrato a bordo dei campi, alla prima curva c’è un passaggio di m…, ops letame e se non passi nei tre cm quadrati di percorso te la becchi tutta. Tutto il percorso si svolge a bordo di campi su strade bianche o in mezzo a qualche campo. In alcuni tratti il fondo è pesante ma ben pedalabile, tecnicamente il percorso non offre molto, è un percorso veloce per chi ha buona gamba, infatti il primo classificato dei gentleman ha fatto i 4 giri in 1 h 27 min alla media di 29km/h, un marziano per me che come al solito sono stato doppiato.
Sverniciato dai cari amici Kulamula  Pierre, Erminio, Giampaolo e Geko per me, che pedalo da solo tre anni e che prima non avevo mai toccato un mtb, è comunque un piccolo passo avanti per migliorare.
Le mie impressioni sul percorso sono comunque ordinarie, niente di particolare, niente single track degni di tale nome, solo un percorso per velocisti, io ho concluso con il mio sommo posto ultimo di categoria e forse anche generale, accompagnato al traguardo da una scorta di  moto endurance con qualche addetto che mi diceva di tagliare e andare direttamente all’arrivo, ma io una cosa la devo fare in fondo e quindi ho compiuto il percorso per intero fino alla fine. Il piacere alla fine per me è quello di ritrovare compagni di pedalata, ormai ci si conosce ci si vede ci si saluta e si scambiano anche due parole, prima, durante e dopo, quindi al prossimo rendez-vous dei Kulamula per un’altra giornata insieme.
Arturo

logo