Eventi

24h MTB

12h

6h

 

06/03/2011 - X-BIONIC CHALLENGE

07/03/2011

 
Domenica di stanza ad Asola per la X-Bionic.
Prova mantovana titolata per i circuiti “River Marathon Cup”, “Prestigio” e “Giro delle Regioni MTB” 2011.
Ai “brocchi” di partenza ben 11 Kulamula, tra cui una gentil donzella (la Prof.ssa Kulamula, in arte Astrid).
La partecipazione è elevata circa 1500 iscritti e l’eleganza delle nostre divise da sfoggio in un carnevalesco baillamme di colori. C’è un po’ di tutta l’Italia.
Pierre, Astrid e Luciano sono reduci dalla trasferta di Guastalla dove in una domenica da tregenda hanno portato a termine la prima prova del River, unici 3 esponenti KM impegnati nel circuito mantovano.
La giornata è soleggiata e le temperature in rialzo, di Giuliacci neanche l’ombra.
Nell’ordine come mi saltano in mente gli altri KM.
Geco : trafelato dopo un urgente rientro perché si era dimenticato il numero e il chip a casa.
Otto: ormai con l’accento sudista da “piasenteen”  
Erminio: con tanto di forka rigida da apparire quasi un agonista, e poi tanta robba ….
Vincenzo: Con la Specialized Stumpy fuori serie (infatti è rimasto il solo telaio di serie)
……. e poi 4 alpini. Per Inzani e Arcari è l’inizio del calvario che li dovrà portare alla conquista del Super Prestigio, ossia finire il percorso lungo di tutte le 16 Gran Fondo in calendario.
“Roba da matt”, se ci riusciranno …………. 2 EROI!      
Davvero un’impresa da segnare nel libro delle imprese dei kulamula.    
In bocca al lupo ragazzi vi seguiremo ………………… teneteci informati.  
Dai mezzi da sbarco escono le MTB dei kulamula   sembra lo sbarco in Normandia ma non ci sono tedeschi. Pierre ha in macchina la kulamula  e tutte le sue trousse, una perfino per la Scott.                                                                      
Si parte Astrid deve difendere la brillante classifica del River, gli altri la solita volenterosa comparsata.          
Il terreno è allentato le povere gomme sono aggredite dal limaccio che pare reclame del  Bostik.                  
Al primo passaggio dopo 6km sono già tutti skizzati di fango e imprecano abbondantemente per il fondo del percorso.
Arrivano i primi e poi ……………………………………………………………………… i nostri.     
Luciano è il primo. Soddisfattissimo in 2h e 40’ (il vincitore ha già fatto una doccia, una sveltina con la miss e ha già digerito il buono pasta). Nel giro di 2 o 3 minuti arrivano Saetta Mc Pierre, con un cancello da 29” che pesa come il panzer di Rommel, distrutto dalla fatica di rilanciare il mezzo very heavy  e subito dietro una splendida Astrid che si invola verso la classifica finale del River.
Ora dopo 2 prove è terza delle donne e quarta nella speciale classifica per le 29”. Prof. tieni duro!
Via via arrivano i nostri affaticati e taluni avvinghiati ai crampi. 
Per i 2 aspiranti “Superprestigiosi” la prima tacca è segnata ….. ora viene il resto.
Mi fermo fino all’imbrunire per ritirare il premio di Astrid.  
Pensiamo già a Carpi ….. terza prova del River Marathon!
Ah dimenticavo : niente foto macchina caput!
I “rumeni” visitano al parcheggio la macchina di Cima e di qualche altro fortunato estratto!                              
Pure loro in classifica come All Finisher …. Tanto non mancheranno mai!!
Max
 

logo