Eventi

24h MTB

12h

6h

 

10/06/2011 - CARPENBIKE

16/06/2011

Venerdì 10 Giugno,mentre alle 18 in punto mi accingo con l'indice della mano 
destra a fare lo squillo che richiama a rapporto il Dott. Erminio Harmida 
Gastaldi, lo scorgo in lontananza pronto ad accompagnarmi in veste di 
supporter, per mia fortuna, alla gara del circuito Bike On Night cha fa tappa a 
Carpenedolo.
Sale sulla macchina con già a bordo il mio Specy super Full optional(e' 
rimasto solo il telaio), assettato per l'occasione,si ringraziano gli sponsor 
(il mio portafoglio) per la rigidona all'anteriore.
Dopo 50 minuti dove durante delle lunghe conversazioni non è stato detto nulla 
di serio, arriviamo nel paese bresciano e subito rimango colpito da quello che 
sarà il gran premio della montagna da ripetersi più volte...ricordo che la 
modalità di gara prevede 40 minuti piu' un giro.
Sbrigate le modalità di iscrizione, mentre cerco di fare riscaldamento, mando 
Sterminio a prendersi un gelato , gentilmente offerto dall'organizzazione.
Mancano 15 minuti alla partenza e come un super professionista, mentre mi 
aggiro nei pressi dello start, vengo raggiunto dall speaker che mi intervista a 
360°.
La prima domanda ricade subito sul numero di partecipanti da parte dei 
Kulamula alla gara, rispondo che ero lì da solo trovando la giustificazione nel 
fatto che il resto della truppa sia tutta impegnata nella 24 H di Idro.
Prontamente il mio "amico" speaker dice: giustamente, senza nulla "toglire" a 
te, tutti i componenti migliori del Kulamula saranno impegnati in quello che 
sarà per due giorni una manifestazione di endurance sulle rive del lago di 
Idro, Ricordiamo che i Kulamula sono gli organizzatori della 24 H di Cremona, 
ribatto confermando il suo pensiero ed arriva alla fatidica domanda: Quale è il 
tuo stato di forma? guardo in facci Erminio e mi approprio per 20 secondi dei 
suoi mali pensando: se faccio schifo ho una scusante,Diciamo che non sono al 
100% vengo fuori da un mese di inattività per problemi di infiammazione ad una 
gamba.
Finisce l'intervista, 5 minuti belli intensi, a dimenticavo, devo portare i 
saluti al Presidente, manca poco alla partenza, ad uno ad uno veniamo chiamati 
in griglia e la mia partenza e' prevista con due minuti di ritardo visto la 
categoria.
ORE 20:02 si parte subito a 40 KM/h, primo pezzo di salita che incomincia a 
fare selezione,rimango nel gruppo senza problemi ma gli ultimi 200 mt della 
salita, circuito 1800mt salita 1200 mt discesa, il mio cuore chiede gentilmente 
di mollare un pochettino, addirittura il cardio si blocca e per tutta la gara 
non riparte, non importa si prosegue.
La parte tecnica è molto breve ma impegnativa, super divertente ma, le gomme 
nuove, anche queste fornitemi dal mio sponsor (il mio portafoglio) non ne 
vogliono sapere di adattarsi al terreno (o sunti me che sunti mia bon) e con 
fatica riesco a tenere le traiettroie ( volevo dire traiettorie) , sarà così 
per tutti i giri percorsi, arriva la discesa un susseguirsi di curve da farsi a 
tutta, stando attenti ai muri, per arrivare sul traguardo dove dietro una 
fioriera c'è l'unico mio tifoso che mi incita a squarcia gola.
Al terzo giro incomincio a prendere il ritmo che mi porterà a fine gara con 6 
giri all'attivo in 55 minuti a "un solo" giro da un piccolo omino che di 
cognome fa "Fappani".
Gara molto entusiasmante e divertente, tutta esperienza per il 2012, dove 
cercheremo di migliorare.
Il mio motto é: Importante è partecipare e battere Erminio.
Saluti a Tutti da Vince e il suo Specy.enerdì 10 Giugno,mentre alle 18 in punto mi accingo con l'indice della mano 
destra a fare lo squillo che richiama a rapporto il Dott. Erminio Harmida 
Gastaldi, lo scorgo in lontananza pronto ad accompagnarmi in veste di 
supporter, per mia fortuna, alla gara del circuito Bike On Night cha fa tappa a 
Carpenedolo.
Sale sulla macchina con già a bordo il mio Specy super Full optional(e' 
rimasto solo il telaio), assettato per l'occasione,si ringraziano gli sponsor 
(il mio portafoglio) per la rigidona all'anteriore.
Dopo 50 minuti dove durante delle lunghe conversazioni non è stato detto nulla 
di serio, arriviamo nel paese bresciano e subito rimango colpito da quello che 
sarà il gran premio della montagna da ripetersi più volte...ricordo che la 
modalità di gara prevede 40 minuti piu' un giro.
Sbrigate le modalità di iscrizione, mentre cerco di fare riscaldamento, mando 
Sterminio a prendersi un gelato , gentilmente offerto dall'organizzazione.
Mancano 15 minuti alla partenza e come un super professionista, mentre mi 
aggiro nei pressi dello start, vengo raggiunto dall speaker che mi intervista a 
360°.
La prima domanda ricade subito sul numero di partecipanti da parte dei 
Kulamula alla gara, rispondo che ero lì da solo trovando la giustificazione nel 
fatto che il resto della truppa sia tutta impegnata nella 24 H di Idro.
Prontamente il mio "amico" speaker dice: giustamente, senza nulla "toglire" a 
te, tutti i componenti migliori del Kulamula saranno impegnati in quello che 
sarà per due giorni una manifestazione di endurance sulle rive del lago di 
Idro, Ricordiamo che i Kulamula sono gli organizzatori della 24 H di Cremona, 
ribatto confermando il suo pensiero ed arriva alla fatidica domanda: Quale è il 
tuo stato di forma? guardo in facci Erminio e mi approprio per 20 secondi dei 
suoi mali pensando: se faccio schifo ho una scusante,Diciamo che non sono al 
100% vengo fuori da un mese di inattività per problemi di infiammazione ad una 
gamba.
Finisce l'intervista, 5 minuti belli intensi, a dimenticavo, devo portare i 
saluti al Presidente, manca poco alla partenza, ad uno ad uno veniamo chiamati 
in griglia e la mia partenza e' prevista con due minuti di ritardo visto la 
categoria.
ORE 20:02 si parte subito a 40 KM/h, primo pezzo di salita che incomincia a 
fare selezione,rimango nel gruppo senza problemi ma gli ultimi 200 mt della 
salita, circuito 1800mt salita 1200 mt discesa, il mio cuore chiede gentilmente 
di mollare un pochettino, addirittura il cardio si blocca e per tutta la gara 
non riparte, non importa si prosegue.
La parte tecnica è molto breve ma impegnativa, super divertente ma, le gomme 
nuove, anche queste fornitemi dal mio sponsor (il mio portafoglio) non ne 
vogliono sapere di adattarsi al terreno (o sunti me che sunti mia bon) e con 
fatica riesco a tenere le traiettroie ( volevo dire traiettorie) , sarà così 
per tutti i giri percorsi, arriva la discesa un susseguirsi di curve da farsi a 
tutta, stando attenti ai muri, per arrivare sul traguardo dove dietro una 
fioriera c'è l'unico mio tifoso che mi incita a squarcia gola.
Al terzo giro incomincio a prendere il ritmo che mi porterà a fine gara con 6 
giri all'attivo in 55 minuti a "un solo" giro da un piccolo omino che di 
cognome fa "Fappani".
Gara molto entusiasmante e divertente, tutta esperienza per il 2012, dove 
cercheremo di migliorare.
Il mio motto é: Importante è partecipare e battere Erminio.
Saluti a Tutti da Vince e il suo Specy.

logo