Eventi

24h MTB

12h

6h

 

02-03/07/2011 - 24 H DELLA SERENISSIMA

08/07/2011

 
I Kulamula alle Barbariadi.
Ci lasciamo Sossano e i ricordi 2011 alle spalle e dopo pochi km siamo dove in …… Tibet??? C i sono ovunque solo omini arancioni, che sciamano come le vespe. Che siano monaci tibetani?   Ma ho sbagliato autostrada? Ah no, è lo staff di Stefano deus ex machina della 24h di Barbarano. Come entro nell’area paddock scorgo subito a destra, vicino a un WC chimico (perché tanto ne entra e tanto ne esce), il village Kulamula. Checco da il benvenuto da gran cerimoniere quale è. La griglia subito all’ingresso la dice lunga sulle bellicose intenzioni del Country Group.
Arriva prof. Astrid in compagnia di un ventenne BoyGeorge. Checco sparge subito la voce che è suo figlio. C’è chi ci crede e chi no! Chi non ci crede dice : no è suo nipote. L’Innominato insinua che è il suo nuovo fidanzato aggiungendo “Però la Astrid ….”. Qualcuno altro pensa all’idraulico ….          Ma chi sarà mai. Forse Batman.
Metto George vicino a Gigi e ohibò i palestrati sono uguali. Sembrano Plinio il Vecchio con Plinio il Giovane. Guardi uno e poi guardi l’altro e ti sembra di giocare con “la macchina del tempo”. Avanti e indrio (semo (…. chi legge) in veneto) di un ventennio (non fascista Elio ….). Sembra l’evoluzione della specie, come disse a suo tempo Darwin. Pensandoci bene quei due fisicati, con qualche campari nel ventre, potrebbero sembrare anche gli S-bronzi di Riace. Ma chi sarà mai. Forse Batman
L’ultimo ad arrivare è il Paulli perché el sta forse pu sé luntan.
Abbiamo un team da 4 (Pino Tavabike, Alex Fioni, George Batman e Miha Lungu) e 6 singoli (Checco,Gigi,Beppe,Ferdy,Claudio,Paulli) e 1 singola (Astrid). Il punto di assistenza alla prof è sul percorso.  Lontano. Da presidiare. Mi tocca. All’avamposto sembra di essere nel libro “Il deserto dei tartari” di Buzzati. Io sono il tenente Drogo …… no niente doping leggete il libro (che pizza!).
Alla squadra da 4 si chiede di tenere il campo in maniera dignitosa e magari di arrivare prima delle ……. Frutta Mista. Pino ha la bici nuova: una Stumpjumper da 140 mm. E’ eccitato dal nuovo mezzo e la Pina è un po’ in disparte ….. stavolta. Alex si presenta con la nuova fiamma. Una biondina riccioluta, stile svedese, tanto per non perdere il vizio, di nome Veronica, provenienza; Guastalla. Capito si è portato il compito da casa vista la composizione del quartetto. George l’uomo misterioso è alla sua prima 24h. Sfodera una Vertex rigidissima da fare godere un gay. Indizio.L’uomo dell’est (Lungu) invece vuole far vedere i suoi progressi sul campo, dopo settimane di allenamenti.  Sembrano, soprattutto i due nuovi, convinti di ben figurare. Mah ahimè ….. el me par el quartetto Cetra.
La band dei singoli opta per X giri al pomeriggio (sul tardi quant el balca el sul), Y giri di notte (quant fa fresc) e Z giri la mattina (bei mel sul). La pora diaula della prof invece la gha de fa invece ventiquatrure con la Balzarotti e C.                                                                        
 Avanti miei prodi.
La gang di Soresina coopta il Miha per l’iniziazione Kulamula a suon di Campari e vino bianco. Dice che non ha paura, ma dopo il primo Camparino monta il porta borraccia sulla sua Lapierre test a: culo in su. Operazione degna del miglior JJ Galli (pinza d’argento). Oh lè bele ciuk? Sospendiamo la pratica perché deve anche pedalare …. Più innanzi infatti lascia la compagnia condito da sangue ed ematomi, per una caduta su curva con ghiaia “difficilissima” che gli viene persino intitolata : Sinis(tr)a Mihalivic (questa è per il Geko spesso evocato e invocato …. Sei un grande!).  La squadra è menomata (non di tanto ndr), e decide per solidarietà di ritirarsi (in tenda) per qualche ora in segno di solidarietà, con lo sfortunato compagno di (s)ventura. Alex non vedeva l’ora di zompare in tenda  …. E al grido di “Te lo do io Veronica”, come diceva Silvio, si inabissa in tenda con la giovin preda. Sono decimi su tredici team, dietro pure alle passere del Santa Marinella.                       
 Ahi ahi ke figura strassa.
Dal suo letto di dolore il mitico ScApolETTA Mc Pierre si tiene informato e agganciato a suon di sms. Silvia invece fa la crocerossina. Abbandona per una volta le vesti di Crometrista. Tanto qua a Barbarano basta il pallottoliere di Niki, per tenere i giri di tutti i maschietti messi insieme. 
Dopo la breve comparsa diurna sul percorso di gara i Campa Brothers  innestano la quarta e sfoderano una mega grigliata. Salsiccia, spiedini e costate adornano il desco KM. E Astrid ?? La pedala …. secunda.              
vino, campari e battute, la cena la vula via e satolli le SS (Singoli Soresinesi) decidono di abolire il night riding e di riposare in tenda.            
Inevitabile direte voi!
La notte la passo ad accudire la prof con l’infortunato ex centrocampista dell’Inter, accanto e Boy George che scopro vive lì.  Altro indizio.                 
 Ma chi sarà mai. Forse Batman.
Alle 4 della mattina resto solo …… anche stavolta!!!                                                                                                                                                            
Alle 4 e 25 EH? passa Pino che non ha resistito a tradire di notte la Pina con la nuova Stumpy. Che matt …. Passa alle 6 il chip a George che in coma notturno si veste da MTBiker perché sente il bisogno di collaborare alla causa. Al campus Kulamula si ode al posto del rumore dei rulli il rumore post-griglia dei luculliani abitanti del loco. Le bici, nette nettente, attendono impazienti l’indomani. Arriva il sole e i krapfen sulla tavola imbandita dei KM sono la frugale colazione. Oltre ai Magnum di Malvasia una caffettiera da Guinness dei primati prepara cafesinho per tutti.                                         
E la Astrid? La pedala ………. secunda!
A metà mattina si gettano le SS sul percorso e dopo una mezzoretta eccoli in fila ad aspettare sul rettilineo d’arrivo l’ultimo che chiude la processione, abbarbicati alla rete del campo sportivo con i pedali agganciati, a mò di macachi nella giungla. I volti più o meno paonazzi, el buff un po’ pesante, tutti in divisa azzurra a scacchi bianco-neri. Che bei. Decidono di fare altri giri rifiutando di sostare al nostro avamposto. Farro, fichi secchi, barrette, gel, non sono di loro gradimento. E la Astrid? La pedala ………… secunda!
BoyGeorge ha il culo in fiamme dopo l’ultimo turno di guida. Ha 2 zecche sulle chiappe e il culo che sembra eruttare pus e lava. Ma che cazzo di sella hai messo? Ma che cazzo di mtb hai? Si lamenta il poverino, vede l’inferno e pure Satana. Pensa a una full. Ma chi sarà mai. Forse Batman.
Arrivo al villaggio KM e vedo la bici Scapin di Mihailovic a mò di filo del bucato con la roba sporca stesa sopra e il numero attaccato con un ciapin alla rete del condo(ER)minio vicino. AH Calimero AVA come lava! Peggio di così …. Non fu vera gloria.
Si ripopola il nostro campus dopo la doccia delle SS. Il menù offre una grande spaghettata finale.
                   
Si fa la conta di chi c’è e chi non c’è. La marmitta viene estratta dal sarcofago introitando kg di pasta e lt di acqua che diverranno poi bollenti.                                                                              
E la Astrid? La pedala …………… secunda!
                          
La gara finisce aspettiamo le classifiche. Amen!
Sbaracchiamo,  mangiamo e sbaracchiamo.
La Astrid mezza indormenta sale sulla Batmobile, e Boy George le sussurra: “Adesso fai Robin….”. Forse Batman. Vero c’è scritto anche sulla sua T-shirt grigia!
Dalla Lunigiana solo qualche frammento di notizia : sesti di categoria e labbro al botulino (alla Parietti o alla Marini dipende dai vostri gusti), per il Bolzo.
Anche questa è fatta. E adesso tutti a Cignone il 17 luglio c’è il campionato provinciale C.S.I. 2012.
Max (Cattivik)
 

logo